Crea sito
Mestieri Antichi Calzolaio
 
aver concordato la forma e il colore del pellame, l’artigiano provvedeva alla tagliatura e alla cucitura ed iniziava il lavoro fissando alla parte inferiore della stessa forma la soletta interna delle scarpe.
Aggiungeva, infine, la tomaia che doveva essere ben tesa ed unita alla soletta con dei piccoli chiodi.
La scarpa era considerata un vero capolavoro quando dimostrava la flessibilità, la leggerezza e la cucitura a mano.
Generalmente i contadini non indossavano scarpe d'estate, riservandole per l'inverno.
Quando i campagnoli dovevano recarsi in paese, facevano buona parte del tragitto scalzi, con le scarpe a penzoloni sulle spalle legate per i lacci, indossandole solo
 
<<indietro                                  >> segue
 
Home page
I mestieri antichi
Il Molise
L'artigianato del Molise
Contattaci Link amici
Lascia la tua firma sul nostro Guestbook
 
Rassegna web