Crea sito
Mestieri Antichi Fabbro
 
ferro agli zoccoli degli asini (“ciucci”) e dei cavalli..La procedura era abbastanza laboriosa e richiedeva anche una buona conoscenza dell’anatomia e del comportamento degli equini per evitare di ricevere colpi d’animale durante il lavoro.
Dopo aver immobilizzato il cavallo, il maniscalco schiodava il ferro da sostituire; tranciava le punte dei chiodi uscenti estraendole da sotto con delle tenaglie. L'unghia veniva limata e rifinita con scalpello e coltello. Quindi, ne veniva valutata la grandezza e la forma. Poi si forgiava un ferro nuovo o, in alternativa, se era della misura giusta, se ne sceglieva uno fra quelli già preparati. Infine, veniva provato sotto l'unghia e si modificava affinché aderisse con precisione. Il ferraciucci, di solito, oltre che mettere le
 
<<indietro                                  >> segue
 
Home page
I mestieri antichi
Il Molise
L'artigianato del Molise
Contattaci Link amici
Lascia la tua firma sul nostro Guestbook
 
Rassegna web