Crea sito
Mestieri Antichi Zampognaro
 
Molti pastori apprendevano, con impegno, a suonare la zampogna o la ciaramella, aspettando l'età per poter seguire il "rito" sulle orme paterne. Essi sentivano parlare tanto di quelle città, delle sue luci, delle donne, dei soldi guadagnati tanto da rivivere tutto, in sogno, per anni.
Finalmente veniva il loro turno. Con i cappelli a cono invellutati, le "zaricchie" ai piedi, il nero mantello, lo strumento sotto braccio, e, via, verso la "mecca" tanto sognata.
Giravano per le vie suonando, fermandosi qua e là e raccogliendo le offerte occasionali o stipulavano accordi con le famiglie che allestivano i presepi, per suonare davanti a quella "sacra raffigurazione" ogni sera, all'ora della novena. Poi, a divertirsi.
 
<<indietro                                  >> segue
 
Home page
I mestieri antichi
Il Molise
L'artigianato del Molise
Contattaci Link amici
Lascia la tua firma sul nostro Guestbook
 
Rassegna web